Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie,consulta l'informativa estesa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Home

Il nostro pianeta, visto dallo spazio, appare come una sfera blu. A dispetto del suo nome, infatti, il 71% della Terra è ricoperto dagli oceani, che svolgono funzioni indispensabili per la nostra sopravvivenza. Regolano il clima, ospitano un’incredibile biodiversità, forniscono sostentamento a milioni di persone e veicolano l’80% dei commerci mondiali.

Il rapporto dell’uomo con il mare affonda le sue radici nel mito e per molti secoli gli oceani hanno rappresentato il luogo dell’ignoto. Oggi lo studio del mare e dei suoi fondali è diventato un campo d’indagine di grande importanza scientifica e, in futuro, il ruolo dell’oceano assumerà sempre maggior importanza per soddisfare i bisogni dell’umanità. Come si formano le onde e le correnti? Che legame c’è tra mare e clima terrestre? Qual è il motore biologico del mare?

La mostra illustra le principali caratteristiche dell’ambiente marino, con particolare attenzione all’utilizzo e alla conservazione delle sue risorse per uno sviluppo sostenibile. Esperimenti, attrezzature scientifiche, modelli in scala, video installazioni e immagini suggestive accompagnano il pubblico in un viaggio alla scoperta degli oceani.

Nella prima sezione sono presentati i temi generali legati al mare: aspetti geografici, fisici, chimici e biologici. A seguire, il rapporto tra l’uomo e l’oro blu, da sempre una risorsa inestimabile per la nostra specie. In ultimo, le tecnologie innovative sviluppate dai gruppi di ricerca del CNR che si occupano di mare e navigazione, impegnati nella creazione di strategie per monitorare e preservare l’ambiente marino dagli effetti dell’impatto antropico.